Don Claudio e Kayrós, un dono dello Spirito

Concludo la trilogia di persone belle che si incontrano nel libro “Ero un bullo” da chi è stato (ed è ancora) una presenza importante, forse il primo adulto credibile che ha toccato nel profondo la coscienza di Daniel, permettendogli di “fidarsi”: don Claudio, cappellano del carcere minorile Beccaria di Milano. Fin da subito, leggendo “laContinua a leggere “Don Claudio e Kayrós, un dono dello Spirito”

Fiorella, innamorata del sapere e di Dio

Inizio questo articolo rubando le parole da un amico, che cita James Hillman e il suo libro “La forza del carattere”. Hillman scrive:  “Le facce vecchie sono segnate dal carattere, la loro bellezza rivela il carattere e la loro perdurante forza come immagini di intelligenza, autorevolezza, tragedia, coraggio e profondità dell’anima è dovuta al carattere”.Continua a leggere “Fiorella, innamorata del sapere e di Dio”

Antonino Stara: il brigadiere che ha saputo farsi amare

Fra le figure belle, positive e che hanno determinato il cambiamento di Daniel Zaccaro nella sua storia raccontata nel libro Ero un bullo c’è sicuramente Antonino Stara, ex brigadiere nel carcere minorile Beccaria dove Daniel è stato recluso prima dei suoi 18 anni. Stara – dipendente pubblico al servizio interno carcerario – ha saputo farContinua a leggere “Antonino Stara: il brigadiere che ha saputo farsi amare”