Ale, il giornalista non nerd

Ho conosciuto Alessandro Di Stefano seguendo il Live Show di Mario Moroni; un appuntamento che per diversi motivi non riesco più a seguire. Alessandro è una bella persona, pacata, competente; da quando lo conosco (purtroppo solo on-line!) ci seguiamo e ci in-seguiamo. Visto che la stima è reciproca e che anche lui ha un lavoroContinua a leggere “Ale, il giornalista non nerd”

Caciocavallo Impiccato: il fast food medioevale

Questa è proprio bella. Com’è sta storia? Un fast food… medioevale? Ho letto questa definizione qualche tempo fa in un post del mio amico Saverio Mancino, ideatore del brand tutto lucano “Caciocavalloimpiccato”, che ripropone in chiave moderna una tradizione antica. Ho seguito Saverio dalla nascita di questa sua attività che è riuscito ad esportare inContinua a leggere “Caciocavallo Impiccato: il fast food medioevale”

Audere la cioccolata

A Natale ho regalato il teatrino realizzato dal Parco della Fantasia Gianni Rodari insieme ai ragazzi di Audere La Cioccolata a Giuseppe Rivello, che sta di casa a Caselle in Pittari, in provincia di Salerno, nel Cilento. Con Rosa e Antonietta, le sue bimbe, ci hanno giocato (e mangiato pure il cioccolato), e a quantoContinua a leggere “Audere la cioccolata”

Scritte… un bel progetto editoriale

Ricordate quando, a inizio marzo, ho pubblicato l’intervista a Giuseppe Rivello di Caselle in Pittari, per gli amici Jepis? Se non la ricordate, potete leggerla qui: Già in quella intervista accennavo alle tante cose che Jepis fa, e fra le tante c’è la Piccola Scuola e il progetto Scritte. Di questo vi voglio parlare oggi.Continua a leggere “Scritte… un bel progetto editoriale”

La mia prima volta del Lavoro Narrato

È la prima volta che partecipo a un evento così bello e importante. Appena ne avevo letto nel libro del Lavoro Ben Fatto, mi sono detta che in qualche modo ci sarei stata. In questi giorni sto terminando di leggere un libro: “Happy next – alla ricerca della felicità”, di Simone Cristicchi. Si apre conContinua a leggere “La mia prima volta del Lavoro Narrato”