Sorella Gentilezza e Sorella Gratitudine

“Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso.”
Anne Herbert

Oggi faccio come quelli bravi (o almeno più bravi di me), partendo con questa famosissima citazione sulla gentilezza.
Leggevo che è stato fatto pure uno studio che attesta che essere gentili nei confronti degli altri riduce l’ansia. Motivo in più per provarci.

Anche oggi mi faccio aiutare nella mia riflessione sulla gentilezza da un paio di video (sì, due… ma sono davvero brevi e intensi, ne vale la pena!) di Marta Basso.

Io di indole sono una persona pacata e gentile, quasi mai mi arrabbio, e posso attestare, come dice Marta, che essere gentili fa davvero bene a noi stessi.
Certo, non ci si campa, ma se ne guadagna in salute e rapporti interpersonali migliori.

La gentilezza si può applicare nell’ambiente di lavoro? 
Certo! Si può e si deve!

Un esempio su tutti, che cito volentieri, è la definizione che dà di sé stesso un manager mio caro amico, Andrea Pietrini:

“Ci sono tanti modi per essere manager….
Io credo che mettere gentilezza nei modi, cortesia nelle richieste, ma anche condivisione di obiettivi, piuttosto che asettica imposizione di comportamenti, alla lunga produca risultati molto migliori.”

Ho scritto la sua storia sul mio blog, e qui puoi trovare l’articolo scritto da lui su LinkedIn proprio sull’essere “Manager Gentili”.


E la gratitudine? È un altro bell’elemento da non sottovalutare nei rapporti con le altre persone, siano essi colleghi, amici o familiari.

Io ringrazio spesso, qualcuno pensa anche fin troppo; ma io credo che non si ringrazi mai abbastanza.

Se guardo alla cerchia dei miei rapporti “forti” (i miei familiari e gli amici più stretti) e poi a quelli più “deboli” (gli amici che frequento di meno, o quelli che seguo assiduamente ma non ho mai incontrato) ho davvero molto da ringraziare per tutto quello che ogni giorno mi danno.

E quanto fa bene sentirsi ringraziati! È un segno di stima, di attenzione, di affetto.

Chiudo questa mia riflessione proponendoti di ascoltare un secondo breve video di Marta, proprio su questo tema:

Caro lettore, grazie per esserti fermato e aver dedicato qualche minuto ai miei pensieri.
Spero di averti dato qualche spunto su cui riflettere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: