un Momento speciale

quattro chiacchiere con il team del momentodigital.it

È da parecchio che non faccio un’intervista dal basso, questo è il momento giusto! Ed è proprio il caso di usare questa parola. È una cosa bella, e vorrei raccontarla, a modo mio, nella maniera più semplice possibile.

Come nasce questa intervista

Qualche giorno fa, girando per i social network, mi sono imbattuta in un post che parlava di un progetto tutto nuovo, nato da poco, ma che merita di essere raccontato. Ho cliccato sull’immagine del post  e sono finita su un sito fatto di una pagina sola:

https://www.momentodigital.it/

Sarà pure solo una pagina, ma ci sono tante cose per cui quella pagina è nata, tante idee e tante teste per un unico scopo: aiutare ed aiutarci tutti in questo difficile momento che stiamo attraversando.

un Momento che ci riguarda tutti

La pagina parla chiaro del momento che tutto il mondo, e l’Italia in particolare, sta vivendo, presa in ostaggio da un piccolo virus di cui si sa poco o nulla, se non che ha un’alta capacità infettiva. Per questo tutto il sistema paese si è fermato. 
E forse per la prima volta “il digitale” è l’unico strumento che ci permette di mantenere i contatti, di continuare a studiare, lavorare, sentirsi vicini attraverso uno schermo da cui il virus non può passare.

Io lavoro nel settore pubblico: da anni si discute di digitalizzare, lavorare in cloud, ma mai si è passati dalle parole scritte ai fatti.
Ci siamo ritrovati catapultati da un giorno all’altro ad usare di fatto i pochi strumenti a disposizione, o a metterne in piedi di nuovi, per realizzare quello che – per noi – è definito “lavoro agile”: non è smartworking ma stiamo facendo le prove generali di quello che forse, passata l’emergenza, potrà essere reso disponibile a chi veramente ne avrà bisogno. Per ora ci affidiamo ad un minimo di norme e a tanto buonsenso.

Cos’è momentodigital.it?

Trovo, al centro di questa “pagina” tanti loghi che rappresentano community, startup e aziende… fra le tante (e nel comitato scientifico promotore) due simboli che ho già incrociato e intervistato: Fondazione Homo ex Machina e yourDIGITAL. Attraverso qualcuno di loro potrò raccontare meglio il “dove come quando e perchè” (o “per chi”) è nato questo progetto.

Bene. Partiamo. 

Chi c’è dietro Momento

Ho discusso di Momento insieme a Gaia Salizzoni, direttrice operativa di Fondazione Homo Ex Machina, una dei una dei quattro co-fondatori del progetto, 4 ragazzi under24 accomunati dal fatto di appartenere già ad alcune delle community coinvolte e dal voler restituire il valore ricevuto. Ma insieme a lei, le fondamenta di Momento sono anche Cristian Andreozzi, Carlos Miguel Ramos Cobo e Filippo Palmieri.

Scrive Gaia: “siamo parte di varie community che fanno parte di Momento (ci siamo cresciuti!) e siamo entusiasti della nostra generazione e del suo potenziale”.

La chiacchierata con Gaia è stata davvero illuminante e bella; dalla sua voce ho sentito l’entusiasmo nel raccontare un progetto che ha un grande potenziale e una spinta propulsiva che sta proprio nella voglia di creare valore (in formato digital) per le aziende italiane.

A loro poi si sono aggiunti i consulenti professionisti di yourDIGITAL, che si occuperanno di della trasformazione delle idee in progetti reali, applicabili alle aziende, quando sarà il momento di ripartire.

Come funziona Momento

L’idea è semplice, ma altrettanto innovativa, e vede protagonisti sempre 3 elementi:

  • I partner: i veri protagonisti del cambiamento, cioè i giovani delle community che già lavorano quotidianamente nel digitale;
  • le sfide e le idee: cosa realizzare insieme con strumenti innovativi
  • le aziende: i destinatari dei progetti che ora sono “in stallo” e che dovranno ripartire dopo la crisi il più in fretta possibile e nel miglior modo.

Se vogliamo tradurre l’idea di Momento nei termini classici dell’economia e del mercato, potremmo tornare al trinomio: “domanda – offerta – soluzione”.

Ed è nell’intersezione fra i tre elementi che nasceranno le idee e i progetti per far ripartire le aziende.

In questa prima fase il team di Momento si è concentrata su 3 temi e 3 categorie di aziende, forse le più rappresentative della nostra bella Italia: il vitivinicolo, la moda, l’arredo& design.

Quello che Momento vuole realizzare per questi 3 settori dell’economia è ben spiegato da Marco Mistretta (partner yourDIGITAL) in questo video:

Marco Mistretta parla di Momento

Le sfide

Un termine che richiama ai duelli; qui però non c’è un vincitore o un perdente. Si rema tutti per portare valore, e una nuova consapevolezza, alle aziende. E i giovani, questo, ben lo sanno!
Entro il 28 marzo i giovani delle community digitali sono invitati a partecipare alle “sfide”, a trovare, cioè, idee e soluzioni per far ripartire in fretta le aziende dei 3 settori coinvolti ora.

Le idee migliori saranno selezionate dal comitato scientifico e saranno poi realizzate con la partecipazione degli ideatori (i giovani), la supervisione dei consulenti, insieme alle aziende del settore che ne faranno richiesta.

E dopo?

Ah, mica finisce qui!
Dialogando con Gaia mi dice che questo è solo il primo passo di un percorso che – si spera – potrà coinvolgere altre tipologie di aziende e altre sfide. I giovani sono pronti! 

Per saperne di più su Momento, ti consiglio di seguire il sito o i canali Social 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: